Pavimentazioni

Creiamo diversi tipi di pavimentazioni con diversi materiali e di diversi spessori e finiture per ottenere sempre il massimo risultato e avere un prodotto specifico per ogni settore di applicazione.
Settore Alimentare
Settore Chimico Farmaceutico Ospedaliero
Settore Meccanico
Centri commerciali e GDO
Parcheggi
Calcestruzzo
Impermeabilizzazioni

Caratteristiche

Oggi i rivestimenti in resina industriale rispondono alle esigenze delle aziende che richiedono, nel campo delle pavimentazioni, sistemi operativi rapidi ed efficaci. La necessità di proteggere e migliorare le prestazioni di un pavimento in calcestruzzo sottoposto a diverse problematiche come shock termici e meccanici, corrosione, abrasione, pulibilità, fanno delle pavimentazioni in resina RD la soluzione ideale sia per quanto riguarda l’aspetto tecnico che estetico. La correttezza dell’analisi, la progettazione del sistema e dalla messa in opera esclusivamente eseguita da manodopera specializzata fanno sì che le pavimentazioni in resina si propongano come il rimedio ideale anche sotto il profilo rapporto qualità prezzo.

Impregnazione Antipolvere

Si ottiene tramite l’impregnazione dello strato superficiale del supporto, mediante sistemi resinosi aventi la capacità di penetrare attraverso le porosità e di fissarsi in esse. La loro funzione è, in genere, quella di costituire la base per eventuali strati successivi di consolidare il supporto, di migliorare la funzione antipolvere della pavimentazione e limitare l’assorbimento dei liquidi.

A pellicola

Spessore: 200-300 µm (0,2/0,3 mm)
 (film sottile o verniciatura in resina)
Tipologia sottofondo: Calcestruzzo integro e pulito.
Preparazione del sottofondo: Carteggiatura/levigatura

Resistenze meccaniche: medio-basse
Destinazione d’uso: pavimenti di magazzini di stoccaggio, zone produzione, etc.

I rivestimenti a pellicola sono realizzati mediante l’utilizzo di prodotti vernicianti, generalmente colorati, in grado di formare un film continuo con spessori a secco che arrivano fino a 300 micron (pellicola sottile) e compresi tra 300 micron e 1 mm. (pellicola a spessore). Le verniciature in resina sono adatte per la ricopertura di pavimenti industriali nuovi, realizzati con calcestruzzo a spolvero di quarzo, soggetti a un successivo utilizzo poco intensivo.

Multistrato

Spessore: almeno 1,5 mm (secondo normativa)

Tipologia sottofondo: Calcestruzzo, gres, clinker, sabbia-cemento
Preparazione del sottofondo: Pallinatura/levigatura

Resistenze meccaniche: medio-alte
Destinazione d’uso: Magazzini logistici, depositi, zone produttive, locali tecnici, lavorazione e stoccaggio alimenti.
I pavimenti in resina multistrato vengono generalmente realizzati mediante la posa a spatola di almeno 2 mani di resina epossidica, intervallate da spolveri a saturazione di sabbie di quarzo. Lo spessore di almeno 1,5 mm consente di ottenere già buone performance meccaniche ed estetiche. La finitura è antisdrucciolo con grado di ruvidità a scelta della d.l., di colore RAL omogeneo con lieve effetto “spatolato”.Nel caso si realizzi un multistrato ceramizzato, la superficie presenterà quarzi ceramizzati a vista.

Autolivellante

Spessore: pari o superiore a 2 mm

Tipologia sottofondo: Calcestruzzo, gres, clinker, sabbia-cemento

Preparazione del sottofondo: Pallinatura/levigatura

Resistenze meccaniche: medio-alte
Destinazione d’uso: Pavimenti di aziende farmaceutiche, cosmetiche, elettroniche, alimentari (soggette a regime HACCP), camere bianche, showrooms, negozi, zone espositive, etc.
Il pavimento in resina autolivellante è sicuramente il più conosciuto ed apprezzato per le indubbie qualità estetiche. Il sottofondo, previo trattamento con macchine pallinatrici o levigatrici, viene impregnato con primers epossidici. Successivamente si procede alla posa manuale di una “colata” di resina autolivellante colorata e caricata con sabbia fine di quarzo. Il risultato finale è una pavimentazione monolitica di grande impatto estetico e dalle ottime caratteristiche tecniche.

MASSETTO EPOSSIDICO (MALTA RESINOSA)

Spessore: da 6 a 15 mm (generalmente 8-10 mm)
Tipologia sottofondo: Calcestruzzo, gres, clinker
Preparazione del sottofondo: Pallinatura/scarificatura

Resistenze meccaniche: molto alte
Destinazione d’uso: pavimenti industriali soggetti ad uso intensivo, quali ad esempio le pavimentazioni di industrie metalmeccaniche, logistiche intensive, macelli, etc.

I pavimenti in resina di tipo massetto epossidico, rientrano nella categoria dei rivestimenti resinosi ad alta resistenza. Tali rivestimenti vengono eseguiti quando si richiedono elevate resistenze meccaniche, oppure il recupero di planarità o la formazione di pendenze accentuate. Grazie al notevole spessore del rivestimento, il massetto epossidico è indicato nelle aree industriali soggette a traffico pesante e uso intensivo. Finitura antisdrucciolo in colore RAL omogeneo, lieve effetto spatolato.

POLIURETANO CEMENTO

Spessore: da 4 a 9 mm (in funzione del ciclo applicativo)
Tipologia sottofondo: Calcestruzzo, gres, clinker
Preparazione del sottofondo: Pallinatura/scarificatura

Resistenze meccaniche: molto alte
Destinazione d’uso: Industria alimentare, farmaceutica e cosmesi. Industria pesante.
La resina poliuretano cemento può essere utilizzata per la realizzazione di vari tipi di pavimenti in resina, generalmente multistrato o autolivellante. Le straordinarie doti di resistenza all’urto e al graffio, unite ad una ottima facilità di pulizia e sanificazione, rendono il poliuretano cemento la scelta più indicata per le pavimentazioni di aziende soggette a severi controlli sanitari, come ad esempio le industrie alimentari e farmaceutiche.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Protected by WP Anti Spam